Strillone Imperiale

3 luoghi da evitare - Selciobosco


I campi dell'amarezza
Si narra che su questi campi alcune comunità elfiche si siano date battaglia.
Come sempre ambizione, gelosia e odio hanno portato allo sterminio di gran parte delle due fazioni coinvolte ma ancora oggi questi campi portano con se l'eco di quegli scontri.
Di notte si possono udire i lamenti dei fantasmi di quei corpi che cercano la pace con una degna sepoltura.

 

Le cascate rocciose
Nel fitto del bosco si può udire il frastuono della potenza dell'acqua nel sottosuolo. In questo luogo il terreno è così sottile che neanche gli animali più leggeri osano avvicinarsi per paura che il suolo frani sotto di loro.
Alcuni esperti scalatori si addentrarono e dicono che lì sotto qualcosa dorme e che forse è meglio lasciarlo dormire.



Le tane dei tassi
Il nome può sembrare nostalgico e infantile ma la sua storia è decisamente più macabra.
I tassi erano una comunità di elfi e mezzelfi che ripudiando la società si erano nascosti nella foresta più oscura. Qui, con maschere di tassi, depredavano e uccidevano chiunque si trovasse nei loro pressi.
Le loro caverne mostrano ancora oggi a distanza di secoli i segni di sacrifici e fosse per il cibo perché spesso il cibo erano gli stessi prigionieri.
L'unico segnale della loro presenza erano visi che spuntavano dagli alberi come se fossero guardiani.
Oggi queste caverne sono disabitate ma di tanto in tanto si trovano i resti straziati di poveri viandanti. Saranno ancora i tassi?

Posta un commento

Post Top Ad

Your Ad Spot

Pagine