aprile 27, 2012

Poteri dimenticati, poteri desiderati, parte 5


Laurenil, l'elfa silvana che viaggia verso Collefaccia
Oggi doppio post per recuperare la recensione dell'avventura.
 Ecco gli episodi precedenti:
Parte 1
parte 2
Parte 3
Parte 4

Ultimamente i giocatori si sono ritrovati ad affrontare diversi imprevisti e alcune perdite durante il viaggio che li ha portati a Collefaccia, un sito archeologico scoperto da Gopf detto il Gufo che vuole scoprirne di più.
Mortifero è morto nell'agguato dei goblin e i due nani riportano gravi ferite.




Tra i rovi che ricoprono i piedi del colle, tra diversi ammassi rocciosi, noti un’apertura non più larga di un metro. All’interno è tutto completamente buio e allungando una mano senti come all’interno il clima sia ancora più umido rispetto a fuori.

la mappa della cripta
Appena trovata l'entrata il gufo e gli altri esploratori si dividono per scoprire ogni cosa.
Così il gruppo di Elge, Gavriel e Kira volta verso sinistra e inizia a perlustrare la cripta scoprendo una strana sala dove al centro era scolpito un tavolo di dimensioni enormi su cui vi era una scritta:
"Silvariu hapislo icten, in uzunthu gornin u bastok”
Che tradotto dall'Oscuro significa:
“ l’assassino carceriere devoto, nel dolore custodisce il corrotto”
Come mai questi uomini del passato già conoscevano l'Oscuro?
E cosa significa quella frase?
Gli esploratori però non si fanno intimidire e continuano a cercare in ogni angolo della cripta scoprendo anche una nicchia segreta in cui vi erano 3 lingotti d'argento.
Nel frattempo il Gufo e gli altri hanno perlustrato la zona superiore della cripta scoprendo quel che sembra una tomba funeraria.

parte della pittura rupestre nella grotta
Nella sala centrale della cripta lo spettacolo è incredibile. Le torce illuminano una grande scena realizzata con la pittura rupestre. Uomini selvaggi, cani, cervi, enormi foreste sono stilizzate sulle pareti della roccia.
La osservate a lungo e vi accorgete di una cosa: tutte le creature sembrano dirigersi nella stessa direzione, guardandosi le spalle e correndo altrove.
La scena è spaventosa.
Uomini, donne e bambini che corrono senza sosta.
Al centro una figura umanoide. Completamente nera e spaventosa che sovrasta tutto. L’unica figura che non scappa sembra essere un uomo armato.
intorno alle pareti vi sono casse e tavoli di pietra scavate nella roccia. Al loro interno vi sono vettovaglie, posate, corde, funi e scrigni chiusi.
Tutti gli esploratori rimangono in questa sale a studiare il sito con Gopf che inizia a parlare di una sua teoria su chi o cosa potrebbe essere quella enorme creatura. Nel suo sproloquio accenna anche ai fomori ma gli altri compagni di viaggio sono troppo intenti a cercare qualche ninnolo o tesoro da portar via.
Un esempio è Gamaniel che non resiste ad un urlo di gioia quando in tutta fretta intasca qualcosa o di Gavriel che si porta via una vecchia pelle di orso e una strana bottiglia di pietra con dell'alcol dentro.
Elge invece è interessata alla tomba dove dentro risiede un uomo alto quasi due metri e con la testa posta sopra il petto. Tutto il corpo è avvolto in un sudario di lino e all'altezza del cuore una macchia nerastra colora il corpo del morto.
Elge con il gufo decidono quindi di aprire il sudario e lì scoprono una pietra nera dalle vene dorate.
Basta un leggero tocco di quella pietra da parte di Elge che la cripta inizia a tremare, i massi che la sostenevano iniziano a crollare. Tutti scappano, chi evitando le pietre, chi saltando la tomba o spingendo gli altri. Tutti si accalcano verso l'uscita ma Elge è riuscita a portar via con se la strana pietra.



Avete in fretta e furia abbandonato la cripta che crolla dietro di voi. Qualunque cosa sia stata siete fortunati ad essere sopravissuti. Gopf disperato vede cadere in macerie la sua nuova scoperta e disperato non si da pace. Laurenil incredula per essere sopravvissuta rimane taciturna e sporca di polvere e detriti.
Non vi resta che fare i bagagli e ritornare indietro.

E sulla strada di ritorno che le cose si complicano. Tutti sono ben contenti di andare via e ritornare alle loro case e ai propri problemi ma durante la prima notte, dopo che Kira insieme a Laurenil si sono appartati, dopo che Gopf ed Elge hanno discusso su che cosa potesse essere quella pietra dei briganti assaltano la carovana!

Guastorre: la torre in cui si sono svegliati i nostri eroi
Vi è difficile capire quello che sta succedendo. Da dietro i carri compaiono uomini con in mano spade e mazze che in un attimo stordiscono i vostri compagni di viaggio.
Nei vari schiamazzi sentite le urla di Nannulf che viene colpito violentemente e dei denti di Mozzico che vengono distrutti da un colpo di mazza.
Prima che i vostri occhi vengano coperti da un sacco quel che vedete è Gopf che riesce a scappare mentre Bolso viene fermato da un colpo di spada mentre gamaniel, vicino a Laurenil stringono la mano ad un brigante.
Durante il viaggio non ricordate cosa succede. Ogni tanto vi svegliate e sentite soltanto i vostri corpi legati l’uno con l’altro. Siete incappucciati ed è impossibile capire dove vi stanno portando. Nessuno, se provate a far qualche domanda vi risponde, semmai ricevete un ceffone o un colpo di bastone....

Kira, sei il primo ad essersi svegliato. la testa ti duole e in bocca hai il sapore del sangue. Hai una ferita alla testa  e toccandola senti che fa ancora male.

Vi svegliate malandati in una torre malandata, nella stanza più alta. Ve ne accorgete guardando la parete crollata della vostra stanza. Vi trovate a diverse decine di metri di altezza, su una torre che ad ogni passo scricchiola. La porta non lontano da voi è chiusa ed è di legno pesante. 

Ecco nuove zone intorno a Narano

Spauriti ed esausti escono da questa torre e grazie alle conoscenze geografiche di Kira i 3 sopravvissuti ritrovano la Via Nanica riuscendo così a tornare a Narano grazie anche ad un passaggio da parte di Duccio un mercante nativo dell'Alamexia che è qui per commerciare dei gioielli.
Gavriel accompagnata da Kira torna a casa e scopre che la sua tenuta ha preso fuoco. Tramite il panettiere, suo conoscente, egli l'avvisa che la casa ha preso fuoco un paio di giorni fa (proprio mentre si trovavano sulla torre) e che dei genitori non sanno se sono vivi oppure no.
Lo stesso dicasi di Gamaniel scomparso nel nulla.
Elge invece ritorna stanca e afflitta a casa dove la sua cameriera l'attende.
Distrutta, senza neanche più la pietra misteriosa Elge si fa accudire dalla sua inserviente mentre Kira decide di ospitare Gavriel per la notte.
Ma cosa sta succedendo?
Perchè li hanno rapiti?
Chi erano questi banditi?
Laurenil e Gamaniel sapevano già tutto?
Gopf e gli altri che fine avranno fatto?

0 commenti: