ottobre 08, 2011

Poteri dimenticati, poteri desiderati - Parte 1

Le chiavi di Egor, il commerciante.
Ieri la prima sessione di una avventura nel Golar Mag.
Ci sono stati piacevoli episodi e l'inizio è andato alla grande. Sto testando anche il regolamento e pare funzioni nonostante qualche dubbio permane..
In ogni caso ecco l'inizio dell'avventura:



Narano, l'ultima città prima del Freddoconfine.
Chiunque entri in questa città può vedere l'ultimo baluardo della civiltà prima di perdersi tra la natura selvaggia e terribile del Golar Mag. Questa città è un tripudio di uomini, nani, elfi, schiavi e sicari ma anche di mercanti, templi, soldati, gladiatori e magia.
Narano è costruita intorno al castello che sorveglia tutta la città dall'alto delle sue mura. Intorno si aprono i diversi, immensi, quartieri che a loro volta sono circondate da muraglioni che perimetrano la loro zona. Infine il cerchio più ampio chiude tutta la città rendendola inespugnabile.
La cattedrale di Freir raccoglie i più importanti esponenti del culto che da tempo cercano di ottenere maggiore potere con il consenso della folla.
Dall'accademia escono maghi che andranno ad appoggiare il volere dell'Arcanoreta e al suo interno è custodita la biblioteca di Narano, la più fornita del regno.
In questo continuo movimento di gente al capo di tutto c'è l'Arcanoreta che tramite il consiglio dei Magiari ha instaurato un potere duraturo.
Negli ultimi mesi però ha fatto scelte discutibili di cui tutti parlano:
da Lempo, un comandante dell'esercito promosso a Magiaro senza un motivo ben preciso e lo stesso dicasi di Bogdan capo della tribù dei Voivoda e di Vermaiel capo del quartiere elfico.
Sembra abbia risparmiato dal patibolo diversi delinquenti e poco di buono esiliandoli da Narano o facendoli diventare gladiatori.
Come capire quest'alfabeto?

Ma per Elge le cose ultimamente son cambiate.
La tua continua ricerca ti ha portato finalmente in un luogo che non avresti mai sperato fosse così vicino: una piccola bottega gestita da un'elfa maliedrino, Gavriel.
Un libro dal linguaggio sconosciuto, un libro dalla copertina blu, di pelle trattata, scritto a mano. Alcune pagine sono leggerissime come se si stessero per staccare, un libro che come minimo ha visto il sorgere della VI Era.
Il manoscritto è stato donato da Forneus, un caro cliente di Gavriel che difficilmente è noto per la sua carità.
Forneus il cui nome ora viene sussurrato tra le locande come sicario e cospiratore ha consegnato un semplice messaggio a Gavriel:
"Questa notte troviamoci al Suo negozio, ho lavori urgenti di cui parlare con voi"
Ciò che nessuno si aspettava era che un messaggio simile fosse stato consegnato anche ad Elge.

L'emporio è piccolo, pieno di ammennicoli, oggetti strani e comuni, piccoli gingilli e vecchi stendardi, calici, coppe, cosmetici, dadi, scatole, scrigni, coperchi. Pentolame, vasi, vestiti, abiti e vassoi Lo spazio è illuminato da piccole lanterne poste tra gli scaffali e da un candelabro che tetro pende dal soffitto facendo colare la cera al suolo. L'aria è calda ma fuori è tutto oscuro.
Nella nebbia della città di notte la porta fa un piccolo cigolio ed entra un uomo con un cappello a falde larghe piegato dall'umidità.
"Mie Signore, vi prego di stare comode. Vi ho contattato io per un lavoro da cui tutti troveremo piacere".
"Vi ho scritto questi inviti proprio perchè i nostri cammini si stanno incrociando e lo sanno gli dei di tutta Doramarth quanto è arduo in questa città raggiungere i propri scopi senza darsi una mano". L'elfo si appoggia ad uno dei tanti tavoli pieni di merce e continua "Signore, non avrei mai pensato che in voi ci possa essere tanta determinazione. Vi seguo da molto tempo, forse molto prima che gli eventi potessero essere ancora definiti maturi ma non me ne pento. Voi due avete degli scopi molto importanti, scopi a cui Noi possiamo darvi una mano".
"Madama Gavriel, ci permetta di dire che siamo molto rattristati dalla perdita di suo marito, un elfo così non lo si conosceva da tempo. Suo marito è giusto che venga vendicato. La sua morte non vogliamo che rimanga impunita. Se lei accetterà il nostro accordo le garantisco che avremo l'assassino ai suoi piedi.
Lady Elge la sua sete di conoscenza è il motivo per cui lei è qui. Noi possiamo portarla a scoprire cose che molti hanno deciso di tenere celato anche tra le antiche mura dell'Accademia. Noi sappiamo ciò che hanno voluto dimenticare e questo le servirà per il suo scopo.
Nel libro è contenuta parte di quel che lei cerca ma per poter ottenere quelle informazioni e per avere l'assassino di vostro marito quel che vi chiediamo è molto semplice: Riceverete delle piccole commissioni da fare e in cambio vi offriremo informazioni per raggiungere il vostro scopo.
Quando completerete la commissione ci incontreremo qui e avrete le informazioni. Ovviamente, madam Gavriel, lei riceverà un compenso se accetterà di incontrarsi nel suo negozio."
Forneus vi guarda per qualche secondo e poi vi chiede:
" ci state?"
Le giocatrici hanno infine accettato, cercando di estrapolare qualche informazione in più a Forneus ma l'unica cosa che hanno scoperto è  che egli è solo un "accolito". Hanno accettato di sostituire una boccetta che si è scoperta essere un potente sonnifero, pare che all'interno ci siano droghe e soluzioni soporifere.
Egor, il commerciante che spacciava questa pozione sembra ora nei guai! Casualmente il suo negozio è scoppiato in un incendio anche se il suo magazzino, in un'altra zona è ancora in piedi. Egli non sospetta che la pozione è stata però sostituita e il suo acquirente, Lempo, uno dei Magiari dell'Arcanoreta ancora non l'ha provata. Chissà cosa succederà!
Grazie a Nannulf, un nano ladruncolo becero e schifoso Elge e Gavriel sono riuscite nella missione e ora tutti aspettano la ricompensa!
Elge così ha ottenuto informazioni sul libro: sono scritte in una lingua ancora sconosciuta ma Forneus gli ha fornito dei suoi appunti. Sembra che il libro sia in qualche modo collegato ad Asmund!
Gavriel intanto si arricchisce grazie agli incontri con Forneus nel suo negozio. Ha scoperto che suo marito è morto per colpa di un elfo silvano di questa città! In più è venuta a conoscenza di alcuni rapimenti di bambini di cui alcuni ritrovati, seviziati e torturati.
Ma cosa sta succedendo!?
Scopritelo nelle prossime sessioni!
Categories: ,

0 commenti: