aprile 14, 2010

Loner un pò di informazioni

In questo periodo mi sto soffermando molto su come è il Loner. Ma entriamo più a fondo.
Il Loner nella vecchia lingua imperiale vuol dire"terra del grano" proprio al fatto che tale regno è caratterizzato dalle sue sconfinate coltivazioni di grano.

Nei secoli la società del Loner si è evoluta in un modo inaspettato. Le grandi città come Pelnor e Namira hanno costruito mura e potenziato le loro difese per combattere gli invasori che nei secoli han provato a conquistarli ma come si esce da queste città si notano solo grandi campi di grano e cave e così molti agricoltori e minatori han fondato piccoli centri fortificati, le Massae. Queste costruzioni son diventate un simbolo di questo regno che han cambiato il modo di vivere.
Gli ambulanti vivono tra una Massae e l'altra rimanendo in un posto per diversi mesi se non anni dando il loro servizio al padrone di turno. Fabbri, scultori, manovali di ogni genere si trovano così a vivere su un carretto tra una sosta e un'altra.
I contadini invece aspettano le fiere del grano e del bestiame per poter cambiare Massae. Così le fiere diventano una vera e propria asta dove ognuno cerca il nuovo lavoro. Questo accade proprio perchè vi son periodi in cui i campi rimangono fermi e il padrone non paga i suoi dipendenti e così loro decidono di cambiar massae.
Gli scalpellini invece si trovano a vivere vicino a cave e piccoli villaggi. Molti provano ad imbarcarsi sui carichi diretti in città come custodi del carico e dopo provano a trovar lavoro nel cantiere. Altri vengono assoldati dal "mandatario"(colui che è stato spedito alla cava) e sceglie i nuovi manovali. Per questo motivo i villaggi di scalpellini e scultori son tra i più belli che esistano: intarsi, bassorilievi, archi decorati e affreschi vengono lavorati sui muri e sulle porte del villaggio vicino ad ogni abitazione come se si vedessero delle vetrine.
Ma non scordiamo i banditi e i lacchè!
In questo regno molti decidono di darsi al contrabbando grazie anche ai regni limitrofi come il Costabuia e il Ducato di Bilal che ne fanno una delle forme di economia più importante. La lontananza dalle grandi città delle Massae permette ai banditi di fare i loro comodi, saccheggiando e depredando. per questo motivo molte Massae provano ad assoldare guardie o mercenari o gruppi fidati di persone. La presenza dei fuorilegge rende anche difficile il trasporto di bestiame da un luogo ad un altro portando così a rendere ancora più autonome le Massae che devono pensare a tutto. La legge non è certo gentile verso di loro che senza processo vengono condannati agli angoli delle strade.
Molti di loro si nascono tra antiche cave ormai vuote e masserie razziate ma quasi mai si faranno vedere. Nei secoli infatti han scavato tunnel e cunicoli tra pozzi e vecchie corsie delle miniere permettendo così di passare sotto i colli senza essere visti.
Categories: ,

0 commenti: