aprile 02, 2010

Festività

In tutta Doramarth le celebrazioni son un momento da ricordare. Spesso nascono veri e propri commerci intorno ad una festa o addirittura pellegrinaggi e carovane. La festa è un momento di ristoro e di sollievo. Poter godersi una parata in festa, tifare ad un torneo dei rioni o star a mirare la strega fantoccio che brucia è un sollievo per le schiene martoriate dai poveri contadini e braccianti.
Per questo motivo oggi, per tutti quei poveri lavoratori, scrivo le maggiori feste esistenti in Doramarth; così potranno star fermi e dir al proprio padrone: "oggi nùn fatio!"

L’Astronuovo, il 1° Ianurie di ogni anno, l’avvento del nuovo anno porta a indire delle sagre o feste in tutti i paesi e maggiori città, in questo giorno tutte le porte di accesso ad ogni città sono chiuse per celebrare in tutta pace la festa. In caso di conflitti molti regni non han combattuto in tal giorno. Altri celebrano riti per il clima affinchè non crei danni ai raccolti. In questa giornata molti popoli barbari indicono il Freu Der ossia il concilio delle tribù. Con questo giorno inizia Himas. 

Il VerdeRaccolto, il ventesimo giorno di Balandis di ogni anno, tutti contadini onorano il buon tempo e creano pellegrinaggi per i diversi santuari affinchè il raccolto dei prossimi mesi vada a buon fine. Da questo giorno inizia Vesta.

La Spigadorata, il primo giorno di Juhn d'ogni anno si celebra l’inizio della mietitura del grano, in alcuni luoghi, come nel Loner, ha inizio la settimana della Fiera dell’oro. E' l'inizio del periodo più caldo: Istà.

Il RossoFoglia, l'ultimo giorno di Rujan, dove si celebra l’inizio di Auctu. Tanti organizzano pire e roghi, altri tingono di rosso il limite dei propri confini, altri celebrano con miele. In alcuni villaggi dell'Impero si cerca di uccidere un orso prima che questi vadano in letargo.

Oltre a queste ne esistono altre di minora importanza e che celebrano solo alcuni luoghi.
Il concilio, ogni tre anni il 17° giorno di Vasaris, a Nulb e Magdalen nascono fiere e tornei cavallereschi per ricordare la nascita del concilio delle regine.

Il Bianconevischio, ogni 7 Iaunarie di ogni anno, a Rotras si inaugarano le prime gelate. Qui la città chiude le porte e si celebra il rito della “Dama del Ghiaccio”.

L’Altamarea, che si festeggia sia nel Daerfaels che nel regno del Costabuia, il 13° giorno di Liepa dove si ricordano i caduti a causa di una tempesta che colpì entrambi i regni nello stesso giorno.

Il Giornodellacaduta, il 29° giorno di Ovem a Pelnor, quando il popolo Pelnorese sconfisse l’avanzata imperiale mantenendo i propri confini. In questa data si proclama il campione del re.

Il Paliodellaconca, il 15 di Otubre di ogni anno a Vesares, nel regno di Alamexia, si ricrea il palio della sconfitta della drago Gresjihb con un torneo e un corteo.

Luminoso: tutti i credenti di Daena il 7° giorno di Awst si riuniscono nei diversi santuari per adorarla con banchetti e feste.

Fertile: il festeggiamento di Amon è il 10 di Luil dove tutti i paesi sul mare creano una processione di navi per ringraziarlo del suo aiuto.

Raccolta: questo è una festa che praticano contadini e nani, infatti Laeg viene celebrato il 12 di Nollaig su colline e montagne dove sorgono i suoi santuari.

Trasformazione: gli elfi celebrano Maeve il primo giorno di Maae con raduni nelle foreste per ballare e osannarla. Queste feste durano per tutta la durata del mese con banchetti, feste e concili dove si incontrano i vari reggenti elfici.

Cambiamento: Brenir viene adorato il 9  di Juhn dove si bruciano enormi pire e dove nascono duelli per tutta le città per osannarlo.

Oscuro: le sue celebrazioni sono ignote, ma alcuni dicono che accadano intorno alla fine di Gruodis, altri dicono che per Loki viene offerta una vergine sacrificale. In questo mese molti regni non indicono guerre o non complottano nulla ma solo per scaramanzia.
Categories:

0 commenti: