marzo 16, 2010

Le Massae

 Oggi mi accingo a parlare del lato rurale, e caratteristico, del Loner. I contadini sono la forza lavoro di questo regno e grazie a loro il Loner è diventato uno dei regni giovani grazie alla rivolta dei Forconi contro l'Impero.
Queste costruzioni son state costruite da loro per sovrintendere gli enormi appezzamenti di terreno che erano riusciti ad ottenere dopo anni di lotta contro l'Impero che li schiavizzava.

In tutto il Loner esistono delle costruzioni che sorgono in mezzo ai campi di grano, ulivi e vigneti.
Queste costruzioni si chiamano Massae e sono le abitazioni dei contadini del Loner e sono caratterizzate da dei ricoveri in muratura in cui avviene gran parte dell'attività agraria e latifondista.
Generalmente la costruzione è caratterizzata da alcuni elementi:
Tipico portone di una Massae.
  • Forma: una costruzione quadrata o rettangola che circonda la Massae in cui all'interno sorge un ampio cortile di solito pavimentato, e con al centro il pozzo o cisterna dell'acqua. Ai lati sorgono poi le abitazioni. Se nella Massae vi sono anche dei pascoli questi vengono posti intorno al cortile tra una casa e l'altra.
  •  Alloggio padronale: è la costruzione che sorge più in alto rispetto alle altre e vi si accede tramite una scalinata; egli è il propietario della Massae
  • Alloggio dei salariati: gli ambienti dedicati al riposo dei braccianti sono al piano terra a diretto contatto con gli spazi produttivi. Nelle masserie più complesse l'alloggio del capo dei braccainti acquista una sua specificità e si colloca alprimo piano, spesso in posizione strategica di controllo del portone di accesso.
  • Ambiente di lavoro: sono una serie di vani dislocati intorno alla corte adibiti a stalla, rimessa di carri agricoli, ambienti perlavorazione e conservazione di vino, grano, latte, olio e a volte anche di un vano per il maniscalco.

  • Mura: sono l' elemento preminente e qualificante delle architetture rurali nel Loner. La torre è l'elemento più importante della struttura. Invece le garitte e le torrette casamattate di forma  quadrata o circolare poggiate su mensoloni di pietra e collocate agli angoli permettevano il controllo delle zone morte dell' edificio. Queste costruzioni furono molto utili nel periodo di indipendenza nel Loner.

  • Garitta: casotto dove stava di guardia la sentinella, spesso un semplice contadino con forca o coltellaccio.
  • Merzo: Struttura rurale posta ad una certa distanza dalla masseria era destinata all' allevamento del bestiame ovino.

Ogni Massae è autosufficiente anche se il più delle volte deve commerciare con altre Massae o con i paesi vicini. Di questo se ne occupa il più delle volte il Padrone della Massae che tiene anche la contabilità della produzione. La conduzione della Massae è il più delle volte è  familiare ma in alcuni casi dei braccianti son riusciti a riscattare il proprio lavoro e comprarsi l'intera Massae.
Il regolamento interno viene deciso dal Padrone che nella maggior parte dei casi interviene solo in casi di furto e reati gravi e lascia il resto del compito al capo dei braccianti.
Categories:

0 commenti: