febbraio 19, 2010

Giochi e divertimento

colonna sonora: Gothic 3 soundtrack: gelder night (acoustic)
In questo mondo, fortunatamente non esistono soltanto combattimenti, magie e mostri.
In ogni angolo del mondo i bambini, e gli adulti si dilettano in qualche passatempo. Se il gioco più comune per molti può essere quello di far correre il più a lungo possibile un cerchio di una botte, o il gioco della guerra, in molti luoghi si praticano giochi e intrattenimenti di ogni tipo.
Molti balocchi son in genere piccoli oggetti di legno come carri o animali per i più poveri e per i figli di nobili e re vengono forgiate statuine di soldati, dame e cavalieri.
Generalmente il gioco viene chiamato bonfrino.
COSA C’E’ NEL MIO CASTELLO
Questo gioco è molto comune in tutti i regni. Ogni giocatore inizia una frase che servirà da introduzione all’altro:
“nel mio castello c’è un giardino”, “nel mio giardino c’è un albero”, “nel mio albero c’è un ramo” e così via sino a che qualcuno non riesce a continuare.
NEL MIO SACCO
In un sacchetto vengono messi a caso degli oggetti e i giocatori devono capire cosa sono e quanti senza aprire il sacchetto.
GIOCO DI WILFREDO
Pare che tale Wilfredo fosse un comandante pigro a tal punto da mimare gli ordini ai suoi seguaci.
Il gioco consiste proprio nel mimare l’ordine da dare. Vince chi riesce a mimare meglio il maggior numero di ordini.
AZAR
Questo gioco proviene dall’antico regno del Darafe. Da alcuni antichi manoscritti si evince che questo gioco era il maggior passatempo tra le guardie di notte negli avamposti durante la caduta di questo regno.
Si gioca con 3 dadi a 6 facce, si vince con il risultato di 15,16,17 o 18, oppure con i numeri minori possibili cioè 6,5,4,3. Se il primo giocatore non ottiene i numeri citati detti Azar, il numero uscito viene assegnato all’avversario, che dopo aver tentato di ottenere nel suo turno l’Azar, dovrà in quello successivo ottenere il risultato assegnatogli dal suo concorrente.
Esempio 1: il primo giocatore tira 3+2+1=6 Azar vince
Esempio 2: primo giocatore- tira 2+4+1=7, non vince il numero viene dato
all’avversario. Secondo giocatore-tira 5+5+2=13, non vince, il punto ottenuto, 13, viene dato al
primo giocatore. Ora, il Primo giocatore può vincere solo se tira il numero 13; perde se tira il numero avversario, cioè 7 oppure se tira un Azar, che viene definito Reazar. Allo stesso modo il Secondo giocatore può vincere solo se tira il suo numero cioè 7, perde se tira il numero avversario, cioè 13. Non perde se tira un Reazar.
Per quanto possa sembrare stupido molti uomini hanno perso gran parte dei loro averi.
Categories:

0 commenti: